Agevolazioni Fiscali
materassi e poltrone

IVA al 4% per disabili e portatori di handicap

La normativa italiana in merito all'aliquota IVA e alle agevolazioni per disabili e portatori di handicap è regolata secondo quanto espresso all'articolo 3 della legge n.104 del 1992, che ha lo scopo di facilitare la vita e l'integrazione dei soggetti in questione.
Quanto riportiamo di seguito è citato parola per parola dal sito dell'Agenzia delle Entrate, che riporta una summa della normativa vigente in merito. 

Ausili tecnici e informatici: IVA agevolata e detrazione Irpef

Per l’acquisto di mezzi necessari alla deambulazione e al sollevamento dei disabili si applica l’aliquota IVA agevolata del 4%. 

Tra i beni soggetti a IVA agevolata rientrano, ad esempio:

  • le protesi e gli ausili inerenti le menomazioni di tipo funzionale permanenti (compresi pannoloni per incontinenti, traverse, letti e materassi ortopedici antidecubito e terapeutici, cuscini jerico e cuscini antidecubito per sedie a rotelle o carrozzine eccetera);

  • gli apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi e altri apparecchi da tenere in mano, da portare sulla persona o da inserire nell’organismo, per compensare una deficienza o una infermità;

  • le poltrone e i veicoli simili per invalidi, anche con motore o altro meccanismo di propulsione, compresi i servoscala e altri mezzi simili adatti al superamento di barriere architettoniche per soggetti con ridotte o impedite capacità motorie. Le poltrone relax con marcatura CE iscritte come dispositivi medici  di classe I, rientrano nella classificazione Y123699 (Ausili per il sollevamento/Sollevapersone)

Si applica l’aliquota IVA agevolata al 4% anche ai sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione dei portatori di handicap indicati all’articolo 3 della legge n. 104 del 1992.

Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati. Deve inoltre trattarsi di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio, e per conseguire una delle seguenti finalità:

  • facilitare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente, l’accesso all’informazione e alla cultura;

  • assistere la riabilitazione.

Cosa fare

Per alcuni presidi medici al fine di fruire dell’aliquota IVA ridotta, il disabile deve consegnare al venditore, prima dell’acquisto, la seguente documentazione:

  • specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’Asl di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico e informatico;

  • certificato, rilasciato dalla competente Asl, attestante l’esistenza di una invalidità funzionale rientrante tra le quattro forme ammesse (cioè di tipo motorio, visivo, uditivo o del linguaggio) e il carattere permanente della stessa.

Per le poltrone dotate di motore per ottenere tale detrazione NON è necessaria alcuna prescrizione medica. Il dispositivo medico è disponibile  su specifici modelli con uno o due motori
 

Oltre all’agevolazione IVA, alle persone disabili è riconosciuta una detrazione dall’Irpef pari al 19% delle spese sostenute per l’acquisto di:

  • mezzi necessari all’accompagnamento, alla deambulazione, alla locomozione, al sollevamento (poltrone);

  • sussidi tecnici e informatici per l’autosufficienza e l’integrazione.

Presso il nostro punto vendita è disponibile  il modulo per l'autocertificazione da allegare alla pratica.

Analogamente, gli ausili previsti per soggetti con disabilità nell'ambito dell'arredamento sono soggetti alla medesima normativa

Detrazione Fiscale per materassi

I materassi e le reti Permaflex, sulla quasi totalità della gamma, dispongono di Dispositivi Medici CE in Classe 1, per i quali è possibile ottenere una conveniente detrazione fiscale del 19%

In base alle indicazioni contenute nella circolare n. 20/E del 13/05/2011, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito in maniera inequivocabile che, l’acquisto di materassi e guanciali, dà diritto alla detrazione IRPEF per spese sanitarie, a condizione che gli stessi articoli siano considerati dispositivi medici, contraddistinti quindi dal marchio CE, aventi le caratteristiche di cui al D.Lgs. n.46/1997 attuativo della Direttiva Comunitaria 93/42 CEE in materia di “dispositivi medici.
 
Il Ministero della Salute rende disponibile la visione dei Dispositivi Medici presenti in banca dati nel sito: http://www.salute.gov.it/interrogazioneDispositivi/RicercaDispositiviServlet?action=ACTION_MASCHERA

In ogni momento è quindi possibile visionare i dispositivi medici registrati nella banca dati. 
Tali materassi e guanciali potranno essere venduti a tutti gli effetti come Dispositivi Medici, sfruttando le agevolazioni della detrazione fiscale.
 
Il contribuente per ottenere la detrazione deve presentare i seguenti documenti:

  • fattura rilasciata dalla nostra azienda indicante codice cliente privato, dicitura marcatura CE e numero dispositivo

  • documentazione dalla quale si possa verificare che il prodotto acquistato riporta la marcatura CE (e che sia quindi conforme a quanto stabilito dalle direttive europee). A tal proposito verrà allegata da parte nostra un documento prodotto da Permaflex relativo allo specifico materasso acquistato oggetto di detrazione.

 

Come è possibile detrarre la spesa per l'acquisto del materasso?

È possibile usufruire in sede di dichiarazione dei redditi della detrazione per l’acquisto del materasso? E se sì, per quale tipologia? È possibile detrarre anche il noleggio del materasso stesso? E ancora, per quali tipologie di materassi è possibile usufruire della detrazione in dichiarazione dei redditi?
 

In dichiarazione possono essere detratte le spese sostenute per l’acquisto di materassi antidecubito e di materassi ortopedici.

Entrambe le tipologie sono ricomprese nell’elenco dei Dispositivi Medici di uso più comune di cui all’allegato della Circolare n. 20/E del 2011.

Elenco dei dispositivi medici (salute.gov.it)

Bonus Materassi 2020

Materassi detraibili ed agevolazioni fiscali: ecco il cosiddetto Bonus Materassi 2020, confermato grazie al decreto Mille Proroghe. Si tratta di un'agevolazione importante che consentirà di beneficiare della detrazione IRPEF del 50% per l'acquisto di nuovi mobili, materassi ed elettrodomestici.